Shift housing

Shift housing, la casa che dialoga con il contesto

Lo studio di architettura AquiliAlberg ha ultimato a Cremona un progetto residenziale. La tipologia proposta riprende quella della casa a schiera che viene però rimanipolata e reinterpretata dallo studio milanese per valorizzare al meglio le caratteristiche del sito in cui s’inserisce e del contesto, quello del parco naturale del fiume Serio. Il progetto di housing si sviluppa su un’area di circa mille metri quadrati ed è occupato da sei appartamenti che si sviluppano su due piani fuori terra, con il primo piano rialzato per garantire una maggiore privacy ed, allo stesso tempo, proiettare gli interni delle abitazioni verso la prorompente natura su cui il lato principale dell’edificio affaccia. L’idea progettuale è partita da uno studio attento della tipologia abitativa e della qualità generale dello spazio, dell’orientamento e della relazione con il contesto circostante. Obiettivo fondamentale della ricerca perseguita, il dialogo e la valorizzazione reciproca tra architettura e paesaggio, affinché dalla sintesi di elementi artificiali e naturali si arrivi a una qualità elevata dell’abitare. Per valorizzare la relazione tra edificio e ambiente naturale, sono state pensate quindi delle ampie logge esterne private che aggiungono spazio altrimenti non edificabile alle abitazioni e, contemporaneamente, valorizzino la relazione interno-esterno traendo il massimo vantaggio dalla splendida vista sul parco naturale.