folkwang-university-460x300

Vetro o marmo?

Un guscio esterno per proteggere il prezioso contenuto all’interno. Ecco l’obiettivo della facciata della Library della di Essen, Accademia di musica e arte nella regione della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Una particolare struttura cristallina caratterizza un lato dell’edificio. L’exterior è composto da pannelli in vetro che regalano un suggestivo effetto ottico: grazie all’impiego di una particolare tecnica fotografica applicata al vetro, gli spettatori vivono l’illusione di essere di fronte a un materiale lapideo.

Folkwang University2Quest’immagine riproduce la pietra grezza nelle sue dimensioni originali. In questo modo si possono intravedere le ombre di chi si trova oltre la facciata e la luce naturale viene filtrata all’interno della biblioteca. Di notte, invece, l’edificio illumina anche lo spazio esterno.

La facciata è agganciata alla struttura portante dell’edificio in cemento armato grazie a un sistema a montanti verticali. I pilastri in calcestruzzo sono stati dimensionati e posizionati in funzione delle proporzioni delle scaffalature interne, dove sono custoditi i volumi della biblioteca.

Per il rivestimento dei pilastri è stato utilizzato il medesimo legno di ciliegio impiegato per scaffali e arredi, non tutti però sono stati pensati come elementi portanti: all’interno delle cavità di alcuni di questi passano le tubazioni degli impianti di condizionamento dell’aria.

L’edificio è stato progettato dall’architetto Max Dudler, in collaborazione con il fotografo Stefan Müller. La Folkwang University è un edificio di grande fascino, ricavato all’interno del vecchio monastero benedettino di St. Ludgerus.

www.maxdudler.com