Un cottage ultra moderno tra le sequoie del Texas

Un progetto di riqualificazione privato che ha voluto unire funzionalità contemporanea e fascino della natura incontaminata. In un’area boschiva poco distante ad Austin, in Texas, un cottage pre esistente è stato trasformato in una soluzione abitativa all’avanguardia grazie al lavoro dello studio di architettura Nick Deaver Architect.


In un posizione arretrata rispetto alla strada principale, la superficie del cottage e del terreno circostante è attraversata dalla linea di drenaggio della città e presenta un torrente secco sul retro.

Caratteristiche naturali preservate e valorizzate, che hanno fatto da cornice agli elementi naturalistici più importanti, divenuti il fulcro dell’intero progetto: due grandi querce secolari protette. Accanto a loro, i proprietari hanno chiesto e ottenuto lo sviluppa di spazi resi il più possibile idonei ad ospitare eventi, cene private e a divenire un rifugio fresco poco distante dal caos cittadino. Collezionisti di dipinti, sculture e amanti della musica, hanno voluto rendere il cottage funzionale a questi hobby, arricchendolo di spazi dedicati all’arte e all’ascolto e alla produzione di musica.

Gli architetti hanno cercato, quindi, di fondere queste anime con l’essenza del luogo di origine dello stabile e del contesto residenziale pre esistente, rendendo gli spazi interni quasi un prolungamento naturale di quelli esterni.
La forma tradizionale del cottege con tetto sottile, basso e spiovente è stata mantenuta, mentre il posto auto coperto è stato arretrato e mimetizzato il più possibile.


Il resto è stato parzialmente rivoluzionato con una nuova cucina, nuove camere e terrazze esterne che continuano continuano fino all’interno della casa, concepita su un unico livello.
L’integrazione tra spazio da sfruttare, alberi e natura, e l’utilizzo del legno come materiale primario, ha permesso una fusione armonica con lo spazio circostante e uno sfruttamento completo delle peculiarità del luogo.


Anche la luce occupa una posizione di rilievo nel progetto, filtrando tra le fronde degli alberi e successivamente attraverso grandi lastre di vetro, porte scorrevoli e a pannello, e tra un tranquillo portico esteticamente concepito in modo da non compromettere la bellezza naturale del luogo. Un’oasi di pace a pochi passi dalla frenetica Austin, nella quale rigenerarsi e ristabilire un contatto con la natura, cullati dal rumore delle foglie delle sequoie che si muovono al vento.