xilo1934 al cersaie

19 progetti per 1934DESIGN a CERSAIE

 1934Design, progetto di decori su parquet inaugurato nel 2012, segnalato nel 2013 in ADI INDEX per la sua originalità ed inserito nella prima mostra “ADI Design Index 2013: Design Opera” alla Triennale di Milano, è stato primo attore dello spazio espositivo di XILO1934, per la prima volta a CERSAIE. Alla rassegna internazionale bolognese dei rivestimenti in ceramica e dell’arredo bagno, che in questa edizione si è aperta anche al legno, XILO1934 si è presentato, infatti, con un allestimento di grande effetto scenografico in perfetta linea con il pay off dell’azienda, ‘architettura e natura’.

XILO1934_1934DESIGN_13 mad men - HR

Work in progress ‘out limits’, 1934Design è un artistic park anche con archi-star, che spaziano dal floreale al geometrico sino a spingersi al figurativo o al minimalista, a prezzi competitivi e anche per questo unico nel suo genere. Frutto di un’innovativa tecnologia all’avanguardia che ‘lavora’ direttamente sulla superficie grezza la collezione rende lo stesso effetto del tatuaggio, piuttosto che dell’intarsio o del dipinto.

 

XILO1934 al CERSAIE_2 - HR

 

Attualmente 19 progetti d’autore in cui il legno incontra il design per decorare il materiale per eccellenza dell’architettura dei prossimi vent’anni, come fosse semplice tela o intonaco. Una sfida che ancora oggi continua ad essere raccolta da autori differenti per storia, formazione, impronta e, dunque, interpretazione. Una collezione, quella di 1934Design che raccoglie decori realizzati da più designer visionari, eccentrici, geniali, che riescono a ridefinire e arricchire, con le loro storie intelligenti, l’esperienza del vivere il pavimento in legno. Approcci differenziati che, per dare voce al proprio sogno, spingono il pensiero a camminare oltre la nuda materia, ovvero rovere naturale, in alcuni casi anche sbiancato o con fondo grigio. Un progetto che nel suo percorso evolutivo si valorizza in continuum, proprio come la materia su cui si esprime.

 

XILO1934 al CERSAIE_1 - HR

 

Ecco prendere vita allora i nuovi decori, come quelli di Piero e Barnaba Fornasetti. Musciarabia, motivo tratto dal paravento realizzato da Piero Fornasetti nel 1954, che riprende i paraventi lignei dell’epoca ottomana (chiamati in arabo appunto Musciarabia), lavorati come fini merletti, e che Piero è riuscito a convertire nel suo stile in trompe l’oeil bidimensionali. E come lui era affascinato dalla forma lineare del paravento e dalla sua superficie piatta come quella di una pagina, così Barnaba ha visto nei listoni di parquet lo stesso potenziale decorativo, traslando questo raffinato decoro ipnotizzante dal piano verticale a quello orizzontale.
A questo si aggiunge Lost and Found, decoro che scaturisce dal pensiero dell’incredibile varietà e quantità di oggetti che riempiono gli uffici lost and found degli aeroporti del mondo. Ancora più numerosi, poi, sono gli oggetti di un tempo passato ripescati dalla memoria. Una selezione immaginaria composta da ombrelli, pipe, posate, remi e altri accessori personali – alcuni dei quali si ritrovano anche su porta ombrelli, porta carte e paraventi di Fornasetti – adornano in maniera quasi casuale e ironica questa pavimentazione originale che dà speranza anche ai più distratti di ritrovare i propri tesori smarriti.
Infine, il decoro Nicchie dove, come cornice a preziosi oggetti antichi ed elementi naturali, le ‘nicchie’ esaltano e allo stesso tempo celano tipiche iconografie di Fornasetti che appartengono ad un mondo senza tempo, onirico e immaginario. Questo classico decoro d’archivio è stato trasferito su pavimento che, con esemplare ironia fornasettiana, invita così a non mettere il piede in fallo. Proposte disponibili sia su rovere naturale che su rovere sbiancato. Concludono il ciclo delle nuove collezioni le interpretazioni dei decori Tulipae Gemini e Tulipae Minor di Ronald Van der Hilst e Rosae di Cinzia Anguissola d’Altoe riproposte su fondo sbiancato.
Anche per questi decori, come per tutta la produzione di XILO1934, marchio di Piemonte Parquets spa, le doghe sono protette da un generoso strato di vernice per risultare più resistenti all’usura e al calpestio. Inoltre, XILO1934 utilizza esclusivamente legno di provenienza legale, con produzione 100% made in Italy, e impiega solo collanti senza emissioni di formaldeide e prodotti di finitura naturali.