Nishi-building-by-March-Studio_dezeen_1568_0

Canberra Hotel, armonia e riciclo in Australia

Legno riciclato, travi di cemento e pannelli in acciaio: un incontro vincente tra materiali diversi. E proprio la capacità di lavorare con materiali classici progettando un interior di grande fascino, è valso al March Studio australiano il “World Interior of the Year Prize”.

In particolare i progettisti sono stati premiati per la hall e le scale del Canberra Hotel. Allo studio è stato chiesto di progettare gli spazi al piano terra, così da realizzare un ingresso di grande impatto.

Nishi-building-by-March-Studio_dezeen_936_10

 

 

Per costruirlo, sono stati utilizzati oltre 5.000 scarti di legno. Sono stati fissati lungo le pareti e lungo il soffitto. È stato così realizzato un secondo involucro: il risultato riesce a trasmettere leggerezza, la struttura di legno non copre tutte le superfici e rimane fissa grazie ai tiranti in acciaio che corrono dal pavimento al soffitto. Con lo stesso legname, è stata realizzata anche una grande scalinata che porta ai piani superiori.

Nishi-building-by-March-Studio_dezeen_936_5

Passando attraverso la hall che appare come un guscio di legno, è possibile raggiungere il bar. Il cemento rompe la struttura di legno e delimitano il corridoio che accompagna verso il cuore dell’albergo.

Nishi-building-by-March-Studio_dezeen_936_12

La luce valorizza i giochi di vedo-non vedo dando ancora più fascino al progetto. I giudici l’hanno descritto come “una perfetta integrazione fra spazi scomodi” , sono rimasti colpiti “dal risultato armonioso e fluido”.