alpi.jpg

Alpi a Mosca, New York e Milano

Mosca, Milano e New York: tre capitali del design, tre città scelte da Alpi per l’apertura delle sue nuove showroom, inaugurate tutte in tre mesi, a conferma del dinamismo di un’azienda che in Italia e nel mondo è sinonimo di qualità, eccellenza, responsabilità sociale e ambientale nel campo della lavorazione del legno multilaminare. Qualità, eco-responsabilità e design sono infatti le caratteristiche del legno Alpi che ne hanno permesso il riconoscimento e l’affermazione in tutto il mondo.

Ad ospitare la showroom di Mosca dal marzo 2013, è l’esclusiva struttura dell’Art Play Design Center, una ex fabbrica di manometri, diventata oggi il nuovo punto d’incontro della Mosca creativa. La showroom Alpi si inserisce  in un ambito espositivo complessivo di 75 mila metri quadrati, tutti dedicati all’architettura, al design, alla fotografia e all’arte nelle sue varie forme espressive. L’allestimento della nuova showroom  richiama la struttura degli atelier di moda e l’idea del lavoro sartoriale applicato al legno Alpi, trattato come se fosse tessuto.

A Milano Alpi ha inaugurato, in occasione della Milan Design Week 2013, una permanent showroom nello storico J&V building di via Melzo, un vero e proprio “surfacepalace” in cui sono riunite le migliori proposte di materiali e di rivestimenti per l’interior decoration. In questo spazio, animato da uno scenografico allestimento a cura di Matteo Ragni,  Alpi ha presentato ufficialmente la novità del 2013, la Designer’s Selection, una nuovissima collezione di legni multilaminari che offre una inedita possibilità: i legni sono tutti disponibili in pronta consegna e non vincolati a quantitativi predefiniti. Uno spazio quello di Milano, vitale  e flessibile, ideato anche per ospitare eventi e mostre espositive. Nel corso della settimana del Fuorisalone 2013 infatti, Alpi ha celebrato la storica collaborazione con l’arch. Angelo Mangiarotti, rieditando per l’occasione la sua collezione “Never The Same”, esposta all’interno della nuova showroom milanese.

A New York Alpi ha scelto di inserirsi nel centro del quartiere di Soho, cuore del distretto del design e della moda. Lo spazio espositivo è collocato al dodicesimo e ultimo piano del Soho Building di Greene Street. La showroom americana richiama l’ambiente luminoso dei loft newyorkesi ed è composta da tre ambienti principali: la zona riunione allestita con un tavolo da 12 posti, una zona lunge open air pensata per le riunioni più informali e la zona cucina anch’essa ideata per i meeting meno formali, ma che all’occorrenza si può trasformare in un piccolo studio attraverso un sistema espositivo composto da quattro porte girevoli. I tre nuovi spazi espositivi, progettati dall’arch. Matteo Ragni, art director dell’azienda, rispecchiano l’attitudine di Alpi nel create sinergia tra i protagonisti del mondo del progetto. Luoghi non solo espositivi, ma anche e soprattutto, punto di incontro e condivisione per i progettisti, capaci di raccontare il mondo Alpi in tutte le sue molteplici sfaccettature.