IFO (Identified Flying Object) by Jacques Rival

Lumiere London: arte, scenari luminosi e tecnologie

Lumiere London, un festival artistico che fa’ della luce il suo tema conduttore per far scoprire luoghi e aspetti della città vissuti da nuovi punti di vista.

L’europa del nord non si arrende al freddo e al grigio inverno e, così come a fatto Amsterdam, a Londra si rinnova l’appuntamento con la LUCE e una nuova energia, in tutti i sensi, proponendo un percorso di arte e luce altamente attrattivo.

L’arte non è mai fine a se stessa! Il Festival vuole ri-immaginare il paesaggio urbano e l’architettura della città.

Fino al 22 gennaio 2016, il distretto finanziario di Canary Wharf – nella zona est della città – si rinventerà.

A Westferry Circus, un’imponente installazione dalle fattezze umanoidi è protagonista di Fantastic Planet, l’opera di Amanda Parer, che evoca suggestioni aliene. In tema di attualità, My light is your light… di Alaa Minawi illumina Jubilee Park con un tributo ai rifugiati siriani e a tutti i coraggiosi individui che cercano scampo dai territori del mondo coinvolti in tragici conflitti.Cross del re; Mayfair e Grosvenor Square; Piccadilly,

Tutte le installazioni, create con occhio attento all’efficienza energetica, utilizzano LED a basso impatto e addirittura le luci delle “street” saranno spente o ridotte, per risparmiare energia elettrica, riducendo l’inquinamento luminoso.

Si potrà riscoprire la capitale camminando a piedi, di notte, in luoghi familiari che appariranno diversi, il potere della luce!

Molti i percorsi a piedi e un sacco di opportunità per soffermarsi per un drink presso i numerosi locali lungo la strada.

Brothers & Sisters by Ron Haselden

IFO (Identified Flying Object) by Jacques RivalSuggerito a piedi percorsi includono: da Leicester Square attraverso a Trafalgar Square e l’Abbazia di Westminster; da Piccadilly Circus a Grosvenor Square via Piccadilly Arcade e St James; lungo Regent Street via Carnaby a Oxford Circus; e …..

Tra i 18 interventi, molti dei quali interattivi, mostrano un nuovo volto della città, portando creatività e calore. Molti gli artisti internazionali provenienti dai quattro angoli del mondo, che hanno confermato la loro presenza e che hanno saputo creare una nuova socialità urbana!

Garden of Light by TILT

Festival di luci e non solo, tra sculture, installazioni e provocanti progetti luminosi.

Buona parte degli interventi mettono l’accento su le dinamiche comunicative contemporanee, usufruendo dell’era dei nuovi media tra cui porre anche le sculture luminose

Con bit.fall, Julius Popp ha realizzato una cascata di parole nell’area di Middle Dock, utilizzando gli strumenti digitali per dare origine a una metafora dell’incessante flusso di informazioni che caratterizza la nostra quotidianità. In Cabot Square, invece, il Totem di Bitone Collective reagisce con impulsi luminosi variabili alla presenza, attiva e passiva, dei segnali emessi dai telefoni cellulari.

lumiere-london-press-release-programme-information-15th-january

La mappa festival è disponibile al download a www.visitlondon.com/lumiere e sarà distribuito visitatori durante l’evento.

>