restructura1

RESTRUCTURA, la fiera dedicata alla bioedilizia, domotica e illuminotecnica

Torna a Lingotto Fiere di Torino dal 26 al 29 novembre la XXVIII edizione di Restructura, la fiera dedicata a riqualificazione, recupero e ristrutturazione edilizia. Il programma dedica un percorso approfondito alla bioedilizia e quest’anno amplia i propri orizzonti realizzando tre nuove aree tematiche con spazi espositivi ed eventi dedicati: debuttano l’Area Domotica, un settore in forte espansione, che raccoglie le tecnologie volte a migliorare la qualità della vita nelle abitazioni e ottimizzare l’efficienza energetica degli edifici; l’Area BIM, dedicata al Building Information Modelling, un processo irreversibile di transizione digitale ed energetica nel settore edile; l’Area Illuminotecnica, disciplina fondamentale nella progettazione degli spazi, che vede l’Italia primo Paese esportatore in Europa e secondo produttore.

Casa prefabbricata legno

Rivolto a professionisti ma non solo, il calendario eventi di Restructura vede per il primo anno il coinvolgimento de Collegi dei Geometri e degli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti non solo di Torino, ma di tutte le province del Piemonte, che organizzeranno workshop, seminari e convegni tematici, con la possibilità di acquisire crediti formativi.

concorso architetturaTra le iniziative di quest’anno, l’esposizione delle fotografie vincitrici del concorso Obbiettivo Architettura, indetto a luglio durante il Festival Architettura in Città, nato con lo scopo di stimolare la passione per la fotografia e l’architettura, la conoscenza dei luoghi simbolo e degli scorci meno consueti al di fuori dei percorsi turistici. Il premio (un weekend a Berlino per due persone) sarà consegnato al vincitore proprio durante i giorni di manifestazione.

edilizia alta quota

Farà all’Oval la sua 33esima tappa la mostra itinerante «2000 metri sopra le cose umane. I rifugi alpini: storia, tipologia, funzioni», curata dall’associazione Cantieri d’alta quota. La rassegna ripercorre nel tempo (dal 1750 a oggi) e nello spazio (l’intero arco alpino dalla Francia alla Slovenia) l’evoluzione dei ricoveri in montagna. All’introduzione cronologica seguono 25 casi studio raggruppati secondo 5 ambiti tematici: Riparo, Bivacco, Tecnologia, Comfort, Paesaggio.

Incontri con l’esperto – Saranno a disposizione del pubblico gli esperti di Restructura, che anche per quest’anno aiuteranno tutti coloro i quali sono alla ricerca di soluzioni, consigli e suggerimenti per la ristrutturazione del proprio immobile. Organizzato in collaborazione con il GAT – Giovani Architetti Torino, l’iniziativa “Incontra l’esperto” offre l’opportunità di una vera e propria consulenza gratuita di architetti e professionisti del settore su interventi, impianti, materiali e soluzioni tecniche più adatte alla ristrutturazione della propria casa. Oltre a consigli e indicazioni su ristrutturazione e interior design, quest’anno due delle quattro postazioni saranno dedicate alle procedure amministrative e al risparmio energetico. Gli appuntamenti hanno una durata di 30 minuti circa, dalle ore 11 alle 13 e dalle 14 alle 19, e sono da prenotare online nella sezione dedicata sul sito di Restructura.

restructura tour

RestrucTour – Torna il consueto appuntamento con i RestrucTour, le visite guidate ai cantieri più innovativi in corso o ad architetture completate di particolare rilievo.

Nuvola LavazzaRestructura continua a seguire passo passo il progetto Nuvola Lavazza, che l’architetto Cino Zucchi aveva già presentato in fiera nel 2011. Esclusivamente per gli operatori, venerdì 27 verrà aperto il cantiere di riqualificazione della vecchia centrale Enel a un isolato dalla Dora, in un’area urbana in fase di grande trasformazione. Il progetto dei nuovi edifici, la cui forma articolata ricorda quella di una nuvola, rispetta la tradizione architettonica torinese riproposta però secondo tecniche innovative e i principi di sostenibilità ambientale.

Gli altri RestrucTour sono aperti anche al grande pubblico: giovedì 26 è in programma la visita presso il cantiere Artigianelli, dove, sotto la guida del progettista Arch. Giorgio Villani, verrà illustrato il progetto A150, che prevede la rigenerazione architettonico-funzionale degli spazi del Collegio Artigianelli, tra cui anche l’esclusivo Teatro Juvarra. Domenica 29 è in programma la visita all’intercapedine della cupola della Mole Antonelliana, riaperta ai visitatori solo poco tempo fa. Il percorso porta dal piano terra al Tempietto (+85 metri di altezza) e si snoda nelle aree laterali della Mole, alla scoperta della struttura nascosta dell’edificio. Per partecipare è necessario prenotarsi e ritirare il coupon di ingresso presso la biglietteria della fiera nei giorni precedenti alla visita.

modulo abitativo ecologico a elevata efficienza Eco:Pod

I RestrucTour superano i confini metropolitani e portano, sabato 28, il pubblico a Coazze, per la visita al cantiere di un modulo abitativo ecologico a elevata efficienza Eco/Pod, la cui realizzazione prevede l’utilizzo esclusivo di materiali naturali e salubri a chilometro controllato. Il Pod è la sintesi di un nuovo concetto di architettura: a basso consumo, interamente costruito utilizzando materiali a chilometro controllato, salubre e sperimentale dal punto di vista tecnologico.