Email:


Password :






Facebook Login

Vuoi registrarti? clicca qui

Perché dovrei registrarmi e perchè è gratis?
I servizi Syncronia sono gratuiti perché sponsorizzati dai produttori Partners. E ricevere informazioni dalle Aziende - e non pubblicità - resta una tua scelta facoltativa. Registrandoti avrai immediato accesso ai seguenti servizi gratuiti:
  • Creazione di una tua area web in cui pubblicare i tuoi progetti. Le pagine saranno indicizzate sui motori di ricerca per professione e località.
  • Pubblicazione di tuoi annunci per oggetti d'Arte/Design e Immobili
  • Download delle librerie 3D e di tutti gli strumenti utili a progettare

Categorie prodotti e files disponibili

Architecture Other
I progettisti, modelli architettura progetto rendering 3d texture su Syncronia Progetto architettura nuova sede della scuola nazionale di cinema, realizzato da Flavio Casgnola

Nuova sede della Scuola Nazionale di Cinema

Visualizzazioni: 2478

Progetto concluso

I Cantieri Culturali Alla Zisa, ex officine Ducrot, rappresentano oggi, all’interno dell’area metropolitana di Palermo, il più importante esempio di recupero e riconversione di un’area industriale altrimenti destinata, così come prevedeva il vecchio piano regolatore, alla demolizione.e si propongono come importante polo di sviluppo in alternativa al ruolo tradizionalmente svolto dalla città murata; non a caso, rispettando e rispecchiando la geografia urbana, i Cantieri si distinguono dagli spazi storici della cultura identificandosi al contrario come luogo deputato per la sperimentazione del contemporaneo, luogo d’incontro delle culture europee e mediterranee e, ancora, luogo di confronto e fusione delle diverse arti. Il tema progettuale è quello dell’archeologia industriale o, meglio, dell’architettura industriale, che dagli anni ‘70 si è imposto al centro dell’attenzione in tutta Europa, partendo dalla necessità di riconvertire gli ampi spazi delle industrie ottocentesche dismesse per reinserirle nel contesto urbano riqualificandolo e riqualificandosi. La sperimentazione architettonica è pertanto diretta esclusivamente verso la ricerca tecnologica e costruttiva, applicata peraltro alle tradizioni locali relativamente sia ai materiali che alle tecniche di costruzione. Nel giugno 2001, sulla base di accordi programmatici individuati nel protocollo d’intesa sottoscritto dalla Fondazione Scuola Nazionale di Cinema, dalla Regione Sicilia, Assessorato Beni Culturali e Ambientali e dal Comune di Palermo i Cantieri Culturali Alla Zisa sono stati individuati come sede della nuova Scuola Nazionale del Cinema, Dipartimento Documentario, e dell’Archivio Regionale e Laboratorio Sperimentale del Cinema dell’Audiovisivo e delle Nuove Tecnologie. Tale individuazione conferma quanto già precedentemente predisposto nel Programma di Riqualificazione Urbana per lo Sviluppo Sostenibile del Territorio, che aveva inserito la realizzazione della sede della Scuola del Cinema Documentario tra gli interventi finalizzati alla riqualificazione dell’area urbana con particolare riferimento alla necessità di attuare interventi in grado di coniugare le esigenze di sviluppo e promozione culturale in aree fortemente degradate. Il progetto si inserisce nel Programma Operativo Regionale Sicilia 2000/2006, secondo quanto previsto nel Complemento di Programmazione. Misura 5.01 infrastrutture urbane strategiche e servizi rari e innovativi 7. Sottornisura C. infrastrutture per attività legate all’arte contemporanea e produzione di eventi collegati all’istituzione delle sedi dell’arte contemporanea.