Email:


Password :






Facebook Login

Vuoi registrarti? clicca qui

Perché dovrei registrarmi e perchè è gratis?
I servizi Syncronia sono gratuiti perché sponsorizzati dai produttori Partners. E ricevere informazioni dalle Aziende - e non pubblicità - resta una tua scelta facoltativa. Registrandoti avrai immediato accesso ai seguenti servizi gratuiti:
  • Creazione di una tua area web in cui pubblicare i tuoi progetti. Le pagine saranno indicizzate sui motori di ricerca per professione e località.
  • Pubblicazione di tuoi annunci per oggetti d'Arte/Design e Immobili
  • Download delle librerie 3D e di tutti gli strumenti utili a progettare

Categorie prodotti e files disponibili

Architecture Other
I progettisti, modelli architettura progetto rendering 3d texture su Syncronia Progetto architettura ristrutturazione 2, realizzato da Enrico Gandolfi

Ristrutturazione 2

Visualizzazioni: 2971

Ristrutturazione di fabbricato rurale preesistente con ampliamento.
Intervento nella collina emiliana consisente nel recupero di un fabbricato esistente parzialmente residenziale e parzialmente rurale.
Nel punto di giunzione tra i due corpi di fabbrica originali si è inserito un ampliamento sempre su due livelli come i fabbricati originali.
Internamente al lotto è stato recuperato il volume di un fabbricato di servizio per realizzare ex novo una depandance con grande portico e rimessa interrata. Il risultato è una residenza unifamiliare con quattro camere da letto nella abitazione principale oltre alla possibilità di una confortevole camera ospiti nella depandance. Il progetto ha soddisfatto le esigenze funzionali della committenza riuscendo a mantenere e ricreare tutti i caratteri tradizionali delle costruzioni del luogo.

Photogallery progetto Ristrutturazione 2

Progetto architettura ristrutturazione 2 realizzato da Enrico GandolfiProgetto architettura ristrutturazione 2 realizzato da Enrico GandolfiProgetto architettura ristrutturazione 2 realizzato da Enrico GandolfiProgetto architettura ristrutturazione 2 realizzato da Enrico Gandolfi