Email:


Password :






Facebook Login

Vuoi registrarti? clicca qui

Perché dovrei registrarmi e perchè è gratis?
I servizi Syncronia sono gratuiti perché sponsorizzati dai produttori Partners. E ricevere informazioni dalle Aziende - e non pubblicità - resta una tua scelta facoltativa. Registrandoti avrai immediato accesso ai seguenti servizi gratuiti:
  • Creazione di una tua area web in cui pubblicare i tuoi progetti. Le pagine saranno indicizzate sui motori di ricerca per professione e località.
  • Pubblicazione di tuoi annunci per oggetti d'Arte/Design e Immobili
  • Download delle librerie 3D e di tutti gli strumenti utili a progettare

Categorie prodotti e files disponibili

I progettisti, modelli architettura progetto rendering 3d texture su Syncronia Progetto architettura garden runaways portabici, realizzato da Marco Braccini

Garden Runaways Portabici

Visualizzazioni: 3448

Dove sono finiti i nanetti finalmente fuggiti dal giardino? Hanno incontrato le nostre biciclette e le sostengono nei modi più disparati! Questo portabici è una reinterpretazione scherzosa in chiave contemporanea di un “classico” dei giardini. I Garden Runaways sono disponibili singolarmente in quattro colori. La funzione passa quasi in secondo piano rispetto alla forza della loro simpatia!
I nomi: Burpolo (blu), Chiappalo (giallo), Ronfolo (verde) e Tonfolo (rosso).
Il prodotto è stato presentato a ora alla mostra Doppio Senso nella fiera MoaCasa 2010 a Roma e a Paratissima Design 2011 a Torino.

Progettisti
Marco Braccini (www.marcobraccini.it)
Simone Sergio

Il prodotto è nuovo e viene spedito dalla fabbrica previo accordo.

Photogallery progetto Garden Runaways Portabici

Progetto architettura garden runaways portabici realizzato da Marco BracciniProgetto architettura garden runaways portabici realizzato da Marco BracciniProgetto architettura garden runaways portabici realizzato da Marco BracciniProgetto architettura garden runaways portabici realizzato da Marco BracciniProgetto architettura garden runaways portabici realizzato da Marco Braccini