Email:


Password :






Facebook Login

Vuoi registrarti? clicca qui

Perché dovrei registrarmi e perchè è gratis?
I servizi Syncronia sono gratuiti perché sponsorizzati dai produttori Partners. E ricevere informazioni dalle Aziende - e non pubblicità - resta una tua scelta facoltativa. Registrandoti avrai immediato accesso ai seguenti servizi gratuiti:
  • Creazione di una tua area web in cui pubblicare i tuoi progetti. Le pagine saranno indicizzate sui motori di ricerca per professione e località.
  • Pubblicazione di tuoi annunci per oggetti d'Arte/Design e Immobili
  • Download delle librerie 3D e di tutti gli strumenti utili a progettare

Categorie prodotti e files disponibili

I progettisti, modelli architettura progetto rendering 3d texture su Syncronia Progetto architettura i cassetti del design, realizzato da Rodolfo Di Martino

I cassetti del design

Visualizzazioni: 6395

È uscito, presso l’editore FrancoAngeli nella collana ADI Associazione per il Disegno Industriale, il libro “i cassetti del design ” di Rodolfo Di Martino. Il titolo completo è: I cassetti del design, ovvero la pratica del design nel Remogaspariano inferiore, l’ergonomia del Krumiro e altre storie di design, manuale ragionato di design ruspante ad uso degli studenti, dei dilettanti, delle imprese, dei curiosi e di quelli del marketing e, in più, due o tre cose che so più o meno e la domanda: “per andare dove dobbiamo andare, per dove dobbiamo andare”?.

La cultura del progetto è la conoscenza del Mondo. I tentativi di comprendere le basi del proprio lavoro sono descritti dall’Autore, con ironia e disincanto, in questa raccolta di notazioni aforistiche ruspanti, sul lavoro del designer, derivanti dall’esperienza pratica, nella quale le visioni ideali si scontrano con la sempre più instabile e imprevedibile realtà quotidiana. Un tentativo di ridimensionare l’immagine comune del design per sollecitare le nuove generazioni a una rifondazione scientifica e olistica della disciplina.

Il testo presenta, in un modo particolarmente creativo e leggero, numerose riflessioni sia sul mestiere del designer e i rapporti con i suoi partner naturali, gli industriali, sia sulla cultura del progetto e su quanto ruota intorno all'attività di progettista.
Un percorso ironico e dissacrante, scritto in modo umoristico e al contempo molto serio sul mestiere del designer e sulle prossime e sulle future prospettive.
Un riflessione su quanto occorrerebbe fare per il superamento dell'attuale stato d'indecisione e di mancanza di prospettive pratiche professionali.
Uno sguardo disilluso circa le speranze e le aspettative del boom economico, con la capacità critica di indicare un percorso possibile di crescita qualitativa ed umana.
Il libro è la testimonianza di un percorso di maturazione, uno sguardo sempre critico su se stessi e sulla propria attività e su tutto quanto costituisce la cultura del progetto, dalla semiotica alla percezione, dall'ergonomia al marketing, dalle tecnologie ai metodi di organizzazione e sviluppo del progetto nell'ambito dei sistemi di qualità.
Gli appunti, accumulati nel tempo e in modo disordinato nei cassetti -questa la ragione del titolo- sono recuperati da una rilettura che, nell'apparente disordine, descrive un percorso più razionale di quanto sembra dare a intendere.
Particolarmente raccomandato, come scrive l'autore, ai giovani, agli studenti di design, ai curiosi, agli industriali e agli uomini di marketing.