Email:


Password :






Facebook Login

Vuoi registrarti? clicca qui

Perché dovrei registrarmi e perchè è gratis?
I servizi Syncronia sono gratuiti perché sponsorizzati dai produttori Partners. E ricevere informazioni dalle Aziende - e non pubblicità - resta una tua scelta facoltativa. Registrandoti avrai immediato accesso ai seguenti servizi gratuiti:
  • Creazione di una tua area web in cui pubblicare i tuoi progetti. Le pagine saranno indicizzate sui motori di ricerca per professione e località.
  • Pubblicazione di tuoi annunci per oggetti d'Arte/Design e Immobili
  • Download delle librerie 3D e di tutti gli strumenti utili a progettare

Categorie prodotti e files disponibili

Interior design
I progettisti, modelli architettura progetto rendering 3d texture su Syncronia Progetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci, realizzato da Ornella Russo

Casa a Torre Ranieri, Posillipo - Napoli - architettura: Ornella Russo, Anna Liliana Mazzitelli fotografia: Roberto Pierucci

Visualizzazioni: 2631

L’appartamento oggetto della ristrutturazione è situato nel quartiere sperimentale di Torre Ranieri, progettato negli anni che vanno dal 1949 al 1957 da Luigi Cosenza.
Il quartiere costituito da un insieme di sedici edifici è localizzato sulla collina di Posillipo in un’area di grande pregio ambientale.
La sperimentazione, realizzata con il CESUN (centro studi per l’edilizia), ebbe come oggetto di studio i processi di prefabbricazione e di industrializzazione dell’edilizia.
La prima fase della sperimentazione, realizzata nel quartiere di Torre Ranieri, riguardava l’adozione di procedimenti costruttivi non tradizionali; lo studio che fu condotto contemporaneamente a Milano, con la realizzazione del quartiere sperimentale QT8, non era finalizzato alla standardizzazione della progettazione, ma a sviluppare un programma di studi e di esperienze per creare, nel campo dell’edilizia, uno strumento capace di svincolare l’architettura dalle realizzazioni di tipo artigianale e trasferirle sul piano economico e culturale dell’industrializzazione.
Il programma sperimentale si fermò all’esperienza del quartiere di Torre Ranieri in quanto le fasi successive della sperimentazione non ebbero seguito.
La casa, con superficie di 67mq si configurava secondo un impianto classico dell’epoca; era dotata di un corridoio centrale di ingresso che divideva la cucina da un lato ed il soggiorno dall’altro, mentre un piccolo disimpegno, localizzato sul fondo del corridoio, separava la zona notte comprendente due camere da letto con bagno.
L’esposizione e la panoramicità dell’appartamento hanno suggerito le modifiche da apportare per convertire l’alloggio di carattere economico in una piccola casa di rappresentanza.
L’intervento di rinnovo ha riguardato prevalentemente sulla distribuzione della zona giorno, lasciando inalterata la localizzazione della zona notte che viene dotata di un secondo bagno con accesso dalla camera padronale.
La demolizione dei divisori, che delimitavano il corridoio centrale della casa impedendo la visuale panoramica a chi entrava nell’appartamento, ha consentito la realizzazione di un ampio soggiorno, con sviluppo longitudinale, che acquisisce il vantaggio della doppia esposizione conferita dalle due piccole logge, disposte simmetricamente l’una di fronte all’altra che prospettano sugli spazi verdeggianti del parco, con vedute su Capri dal lato est e sulla suggestiva torre Ranieri dal lato ovest. Le due porte-finestra, dotate di ampie vetrate scorrevoli ad unica anta, configurano nell’ambiente due grandi quadri naturali.
La presenza di una rientranza nel soggiorno, in prossimità della loggia sul lato ovest, ha consentito di inserire la nuova cucina dell’appartamento, annettendo così, al soggiorno l’area dell’ambiente ad Est che la occupava originariamente, dotato del magnifico panorama su Capri.
La zona pranzo, con vista su torre Ranieri, è stata localizzata nell’area antistante la cucina, all’occorrenza schermata da una grande porta scorrevole che, come un grande sipario, si apre e si chiude sul moderno focolare della casa, lasciando sempre in vista il bancone per lo snack.
Un piccolo intervento distributivo ha realizzato una grande modifica qualitativa dell’abitazione che ha attuato nel nuovo soggiorno e nelle due piccole logge, “il posto dello stare” potenziandone al massimo il valore d’uso e valorizzando il rapporto con la natura e la panoramicità del luogo, mantenendo inalterate le caratteristiche di privacy e di libertà della zona notte pur incrementandone i servizi secondo le attuali richieste.
Gli ambienti sono dotati di alcuni arredi realizzati su misura, per un adeguato sfruttamento degli spazi; i pavimenti sono in rovere sbiancato, mentre per la pavimentazione della cucina e dei due balconi è stata adottata la pietra lavica.
La luce naturale e l’esposizione, esaltati dal bianco assoluto delle pareti e degli arredi fissi, costituiscono i pregi della casa che si è inteso porre in primo piano nella ristrutturazione.
Lavori eseguiti nel 2008.

Photogallery progetto Casa a Torre Ranieri, Posillipo - Napoli - architettura: Ornella Russo, Anna Liliana Mazzitelli fotografia: Roberto Pierucci

Progetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci realizzato da Ornella RussoProgetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci realizzato da Ornella RussoProgetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci realizzato da Ornella RussoProgetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci realizzato da Ornella RussoProgetto architettura casa a torre ranieri,  posillipo - napoli - architettura: ornella russo, anna liliana mazzitelli    fotografia: roberto pierucci realizzato da Ornella Russo