CASE URSELLA: PROGETTARE CON IL BIM

CASE URSELLA: PROGETTARE CON IL BIM

9 gennaio 2020

CASE URSELLA: CASE PREFABBRICATE PROGETTATE CON IL BIM

L’EVOLUZIONE DELLA PREFABBRICAZIONE

Risalente all’inizio del secolo scorso, l’attività imprenditoriale nasce con la produzione di laterizi in Baviera in una fornace gestita dal capostipite Ursella Giuseppe.

Nel dopoguerra, precorrendo i tempi della prefabbricazione, grazie anche all’apporto dei figli, cominciò lo sviluppo tecnologico di elementi costruttivi  realizzabili in Stabilimento.

Noti architetti friulani, durante gli anni ‘50, trovarono nella Case Ursella la soluzione per realizzare opere edilizie altrimenti difficili da erigere in cantiere.

I primi elementi tridimensionali furono realizzati nel 1968 per la produzione di guardiole da collocare lungo il fiume Tagliamento.

Dalla sua invenzione negli anni 1975-76 dalla allora E.M.EUrsella spa, il Block-Volume, elemento cardine del metodo costruttivo delle Case Ursella, ha permesso di produrre in maniera industrializzata l’intera struttura portante degli edifici, così da rendere più snello e controllato il montaggio dell’abitazione in loco.

Con l’avanzamento tecnologico negli anni furono poi superate le limitazioni dovute al peso della struttura in cemento armato ed ulteriormente migliorato l’isolamento.

 

 

Evoluzione del Block-Volume
Evoluzione del Block-Volume

 

Costruzione tipo Case Ursella
Costruzione tipo Case Ursella

 

PREFABBRICAZIONE MODERNA - DESIGN E SISTEMA COSTRUTTIVO

 

Il sistema brevettato delle Case Ursella, che sfrutta soprattutto elementi tridimensionali in cemento armato chiamati Block-Volume, permette una progettazione architettonica ed un interior design completamente liberi per abitazione a piano unico e multipiano.

Adattandosi ad ogni esigenza permette di soddisfare le richieste estetiche, garantendo al contempo benessere e confort abitativo oltre che resistenza e sicurezza della struttura.

Tutte le superfici sono finite, isolate e chiodabili grazie alla struttura brevettata composta da doppia maglia di acciaio, un involucro esterno in cemento armato, uno strato centrale di materiale isolante ad alta densità ed un involucro interno realizzato con impasto di leca e cemento.

Altra peculiarità di questa tecnologia sta nelle fondazioni. Appositamente studiate, permettono la creazione del vuoto sanitario sotto il piano abitabile senza la necessità degli igloo e getto del magrone.

Per gli scantinati invece, è stata sviluppata una struttura a doppia lastra di cemento armata con rete elettro saldata e tralicci di collegamento nel cui vuoto intermedio viene poi colato il calcestruzzo di riempimento.

Strutture Case Ursella
Strutture Case Ursella

 

SVILUPPARE PREFABBRICATI CON IL BIM

 

Guidati dall’esigenza di rispondere in tempi brevi alle richieste di mercato e sfruttando la standardizzazione industriale con cui vengono costruiti gli elementi, a partire dal 2015 si è intrapreso un percorso di digitalizzazione dell’intero processo produttivo, ottenendo già in fase di progettazione architettonica e trattativa un sostanziale miglioramento, fornendo in tempo reale al cliente un riscontro tangibile su ogni modifica richiesta, sia dalla parte grafica 3D che computazionale.

La maturazione degli strumenti software abbinata all’obiettivo di incremento dei benchmark professionali ha permesso l’adozione delle tecnologie BIM in azienda, facendo così diventare la Case Ursella la prima impresa friulana a sviluppare internamente una libreria di oggetti intelligenti in grado di assistere il progettista nello studio approfondito di ogni singola struttura.

In questo modo si vanno ad eliminare le imprecisioni e gli errori e si diminuisce di conseguenza il grado di non conformità in fase di realizzazione dell’immobile.

Il primo passo di questo percorso è stata la formazione di tutto il personale interno dell’ufficio tecnico all’utilizzo della piattaforma Archicad e la formazione specifica sulla programmazione GDL ad uno dei soci dell’azienda, nella persona di Lorenzo Fornasiero, così da poter implementare costantemente ed in completa autonomia la libreria di oggetti utilizzati.

Grazie all’introduzione della piattaforma BIM, fin da subito, si è beneficiato di un netto aumento della produttività a livello progettuale riducendo i tempi di effettivo disegno al 25%. Il risparmio è stato osservato anche durante la fase computazionale poiché le informazioni contenuto in ogni elemento BIM permettono di ottenere in maniera automatica le distinte ed i computi in base alle specifiche definite.

Interfaccia strumenti per l’ufficio tecnico
Interfaccia strumenti per l’ufficio tecnico

 

PROGETTARE LA CASA FINITA IN STABILIMENTO

 

Forti di uno sviluppo tecnologico di oltre 40 anni e implementando il sistema BIM si è riusciti ad arrivare alla generazione in maniera quasi completamente automatica degli elaborati per la carpenteria ed il montaggio.

Attraverso la programmazione GDL è stato possibile creare una serie di semilavorati e manufatti capaci di auto-catalogarsi, generare distinte dei componenti e creare progetti di insieme.

Grazie a ciò ora è possibile progettare una casa completa utilizzando il sistema BIM, partendo dalla fase architettonica fino ad arrivare alle tavole per il montaggio in cantiere.

In questo modo si sono abbattuti notevolmente i tempi ed i costi di progettazione, oltre ad aver avuto a disposizione fin da subito un modello tridimensionale interattivo della casa al finito con cui verificare ogni dettaglio prima ancora dell’inizio della produzione.

Fondazione della casa
Piano abitazione
Piano abitazione

 

PROGETTA ASSIEME A NOI

 

Il traguardo che Case Ursella vuole raggiungere è quello di generare oggetti sempre più completi e funzionali in modo da aumentare ulteriormente l’efficienza del processo, semplificando la progettazione e rendendo disponibile il metodo ai professionisti che desidereranno adottare questa tecnica per la progettazione dei loro edifici.

Per raggiungere questo obbiettivo, sono già stati creati degli oggetti che permettono al progettista di sviluppare, in pochi minuti, un modello concettuale planivolumetrico secondo gli standard delle Case Ursella, permettendo di avere fin da subito un’anteprima di una casa già conforme e realizzabile.

Modello concettuale e strutturale
Modello concettuale e strutturale

 

Interfacce per la progettazione planivolumetrica
Interfacce per la progettazione planivolumetrica

 

 

Un ringraziamento speciale ad Ilder Bertani della Academy Virtualgeo per il supporto datoci durante tutto il percorso

 

Arianna Saini

Syncronia Magazine

Editore: Syncronia SRL - Via Enrico Morozzo della Rocca, 8 - 20123 Milano Tel. +39 02 36752 234‬ Fax: +39 02 36752 235‬

Proprietario: STRIM Holding SRL

Direttore: Marco Mignatti

Hosting: Aruba SPA