CASA P. NAPOLI

L’appartamento si trova all’ultimo piano di un edificio ottocentesco in un quartiere del centro di Napoli. L’edificio è caratterizzato da un cortile elegante con le tipiche scale aperte napoletane con arditi sistemi di archi e volte. La casa è parte di un più ampio appartamento ottocentesco suddiviso, molti decenni orsono, in più unità immobiliari. La notevole altezza degli ambienti e gli antichi solai in travi e “panconcelle” in castagno sono due elementi fortemente caratterizzanti. La stanza che ospita il soggiorno ha una altezza di circa cinque metri il che ha consentito la realizzazione di un piccolo soppalco in sostituzione di un preesistente “soppigno”. Il soppalco ha la duplice funzione di studiolo e camera ospiti, un futon, ripiegato ed usato come seduta, all’occorrenza può essere aperto e diventando una sorta di tatami trasforma lo studiolo in un grande lettone o piccola camera per ospiti. La scala di accesso al soppalco ha un grande mobile contenitore alla sua base con aperture a ribalta orizzontale, il mobile è anche la prima alzata della scala che prosegue con una serie di pedate a sbalzo. Le librerie, che ordinano la ricca biblioteca del proprietario, esaltano e drammatizzano l’altezza degli ambienti e diventano due elementi di arredo che arricchiscono la tensione degli spazi.

Image gallery

Contact the designer

I declare that I have read and accept Syncronia's Terms of Use and Privacy Policy. I therefore give Syncronia permission to publish and use my personal data, as outlined in the aforementioned policy.Privacy information