RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA ED ARCHITETTONICA DI UN’AREA CENTRALE DEL COMUNE DI CADONEGHE

RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA ED ARCHITETTONICA DI UN’AREA CENTRALE DEL COMUNE DI CADONEGHE
IL PROGETTO E LA SCALA URBANA Il progetto si sviluppa secondo un sistema articolato e ricco di spazi suggestivi, con il tentativo di mantenere il tracciato originario asse-stradale e l'allineamento dell' isolato allo stesso, per porre in scena la definizione formale e volumetrica della maschera-facciata. Attraverso il filtro della maschera, si pone un nuovo sguardo sulla città e sui suoi contenuti. Gli elementi figurativi della scena urbana Il parterre E' il vero palcoscenico della città. E' l'elemento unificatore degli spazi che permette l'integrazione con il contesto. Su di esso si auto-posizionano gli edifici-attori, in corrispondenza dei due assi figurativi, rappresentati dagli attraversamenti, a memoria di quelli antichi, punti di collegamento tra le opposte sponde del fiume Brenta Vecchia e sui quali nacquero le chiese e i chiostri. Il parterre si pone a livello con i piani della Piazza S. Antonino, del sagrato della Chiesa e dell' area antistante la biblioteca, coinvolgendo anche la strada stessa, come fosse un prezioso tappeto da porre in una nuova relazione con le facciate di tutto l' edificato ed il cui disegno è la lontana eco degli appezzamenti colturali del territorio, non solo, cadonaghese. Il nuovo teatro E' strutturato proprio nel punto di massima rappresentanza urbana. Dialoga completamente con la chiesa di S. Anonino ed il sagrato e con la piazza S. Antonino. E' prevista la rifunzionalizzazione dell' ex cinema parrocchiale a teatro, con un ampliamento a lato dell' edificato. Si tratta di due edifici, che affiancandosi l' un l' altro si confrontano, differenziandosi formalmente. Ognuno ha la propria maschera, rappresentante la gerarchia figurativa a cui appartiene. Il nuovo ampliamento del teatro è un volume composto da un monolite interno, protetto esternamente da un involucro-maschera costituito da una maglia di profilati metallici. Lo spazio interno si sviluppa su due piani; il piano terra dispone di spazi con funzione di supporto al teatro e di un bar, il piano primo accoglie una sala espositiva ed una sala conferenze. E' il luogo di maggior rilevanza culturale. Il nuovo edificio direzionale-commerciale Due volumi si dispongono l' uno parallelo all' altro, contenenti spazi sequenziali vetrati. Elemento separatore: un vuoto-corte. Una solida maschera-facciata filtra, e protegge l' involucro interno, celando un sistema di corridoi di distribuzione alla unità abitative: sono spazi dalle funzionalità flessibili, dalla destinazione direzionale/uffici o residenziale. Ai lati dei brise-soleil mascherano anch' essi gli spazi distributivi, controllando il filtraggio della luce all' interno dell' edificio. Uno spazio penetrabile visivamente compone il piano terra, con aree destinate prevalentemente ad uso commerciale. Al piano interrato c'è un parcheggio direttamente collegato ai piani superiori dallo stesso sistema distributivo dell' intero edificio.

Image gallery

Contact the designer

I declare that I have read and accept Syncronia's Terms of Use and Privacy Policy. I therefore give Syncronia permission to publish and use my personal data, as outlined in the aforementioned policy.Privacy information