Casa Vacanza, Roma Esquilino

Una ristrutturazione di un appartamento da adibire a Casa Vacanza, in un palazzo romano del quartiere Esquilino, realizzato nel XIX secolo su ruderi e basamenti susseguitisi fino dall'antica Roma. Oltre alle scelte estetiche volutamente "impersonali" ma accessibili a chiunque, si sono realizzate razionalizzazioni degli spazi interni, innovazioni impiantistiche ed illuminotecniche. A pochi isolati, sono tuttora presenti i ruderi dell’acquedotto romano Anio Vetus, la cui struttura portante (ad archi) viene richiamata dalla ritrovata struttura muraria dell’appartamento o casa vacanza, ossia archi utilizzati nei secoli scorsi come basamento dell’edificio l'edificazione, avvenuta nei secoli successivi, dei piani superiori. Si è pensato quindi di progettare un percorso interno che passasse interamente sotto tali archi a tutto sesto. Sono stati quindi rimessi”a nuovo”, collegati ed evidenziati dal nuovo percorso interno, che consente di attraversarli ripetutamente, ed affiancati da altri due archi in cartongesso, anche essi a tutto sesto ma con minore profondità proprio per riconoscere, in seconda indagine e quindi evidenziare di nuovo, in quelli portanti la struttura muraria originante l’edificio. L'immagine degli archi, antichi ruderi rimasti dell’acquedotto romano presenti appena ad un isolato dall’unità residenziale ristrutturata, è stata infine utilizzata come inserimento grafico nel marchio figurato (la “m” di "Rome"), ovvero nel lettering del logotipo pubblicitario “Rome Sweet House”, della stessa casa vacanza.

Image gallery

Contact the designer

I declare that I have read and accept Syncronia's Terms of Use and Privacy Policy. I therefore give Syncronia permission to publish and use my personal data, as outlined in the aforementioned policy.Privacy information