alessio pinto



Architect

Website:

Registrati/accedi per visualizzare le informazioni di contatto
Roma 12 luglio 1968. Cresce in un piccolo paese della campagna romana sulle rive del Tevere, dove ben presto inizia a lavorare nella piccola impresa edile di costruzione del padre. Agli studi scolastici affianca quindi un’approfondita conoscenza pratica del fare-progetto che diventerà una dimensione essenziale della sua formazione ed un insostituibile “corollario” dell’approfondimento teorico. Frequenta la facoltà di Architettura presso l’università degli studi di Roma “La Sapienza” dove si laurea nel 1999 sviluppando un progetto di design per un nuovo sistema di posate da tavola, interesse quest’ultimo maturato a seguito di esperienze di stage, presso la Sabattini Argenteria di Bregnano (Como), sui metodi e tecniche della lavorazione dell’ottone argentato per la posateria da tavola; e presso la Serafino Zani di Lumezzane (Brescia), sul design e la produzione di posate e pentole in acciaio inox. Nel 2000 frequenta il Master in Industrial Design della Domus Academy a Milano, laureandosi con un progetto di un sistema d’illuminazione per interni sviluppato in collaborazione con la Fabbian Illuminazione. A Milano vive e lavora fino agli inizi del 2005 dove, grazie ad un ambiente particolarmente stimolante, rafforza la sua vocazione per il design a seguito anche di continuate collaborazioni come architetto e designer presso affermati studi di progettazione. Mentre frequenta l’università matura un forte interesse per la produzione della ceramica sanitaria, grazie a ripetute visite in alcuni reparti di modellazione e produzione d’importanti aziende del distretto ceramico di Civita Castellana, vicino al suo paese d’origine. Dal 2005 collabora stabilmente con Ceramica Flaminia. Grazie alla sua formazione di architetto-designer, attualmente come libero professionista, fa parte dell’ufficio progetti di Flaminia dove si occupa dello sviluppo dei nuovi prodotti, svolgendo una funzione di raccordo tra le proposte dei designers esterni e le problematiche della produzione; collabora inoltre con la direzione artistica di Flaminia alla progettazione, realizzazione e aggiornamento degli strumenti di immagine e comunicazione dell’azienda. Nel 2008 disegna per Flaminia la serie Volo, un insieme di oggetti sanitari dalla forma estrema, con spessori ridotti, linee dirette, bordi piani e sottili. L’elemento più significativo della serie, il piatto doccia, caratterizzato da un elemento ispezionabile in ceramica ad intreccio, tipo macro di un tessuto che funge da antiscivolo, è stato segnalato con il Design Index 2011.

Projects

volo

Volo 2008/2010 Il progetto Volo ha la pretesa di non ricalcare formule già consolidate, ma tende ad affermarsi con la sola forza dell’idea che veicola. La filosofia è semplice perché si propone come...

Objects for sale