NOVA X NOVATE

L’obiettivo del progetto è qualificare la via Matteotti di Novate Milanese ed il sagrato sopraelevato come piazza pedonale introversa rispetto alle due strade limitrofe e raccordare i diversi livelli degli spazi pubblici. La pavimentazione è disegnata con linee in granito bianco che evidenziano gli allineamenti delle facciate o richiamano la larghezza dei corpi di fabbrica e costituiscono una connessione “strutturale” tra disegno del piano orizzontale e involucro edilizio. Questo disegno da ritmo e riferimenti percettivi. Il progetto del sagrato prevede un piccolo edificio apribile verso il sagrato per funzioni pubbliche. La forma del battistero è tronco conica, scelta perché forma astratta, rispetto agli edifici circostanti, perno della rotazione dello spazio. Il rivestimento è in legno. Via Matteotti è la strada che permette l’intervento più significativo ed un collegamento tra la biblioteca e la chiesa. Per qualificarla si è scelto di: inserire sul lato Est, che è porticato, un percorso composto da: ciclabile di 2,50 m e da uno spazio pedonale di 4 m (di cui 2 m per il passeggio, affiancato al portico, e 2 m per la formazione di dehors dei negozi, in parte fissi, in parte temporanei). Il percorso è arricchito da elementi di arredo, come panche in pietra con sedile in legno, e fioriere per arbusti maggiori che danno un aspetto domestico a questo boulevard; l’orientamento della strada NO-SE fa preferire le alberature sul lato O per avere maggiore ombra. L’illuminazione è fornita da pali a disegno, a forma di pilastri in ottone brunito, alti 7m, che contengono proiettori a diverse altezze. - Le insegne sono poste in elementi verticali dello stesso tipo dei lampioni.

Image gallery

Contact the designer

I declare that I have read and accept Syncronia's Terms of Use and Privacy Policy. I therefore give Syncronia permission to publish and use my personal data, as outlined in the aforementioned policy.Privacy information